S. W. S. – Il Segreto di Yoda – Episodio 03×1

Riporta Damian

Siamo ancora tutti scossi dall’annuncio dell’arrivo dello Star Destroyer in nostro “soccorso”.

Io e Milla siamo intenti in un’accesa discussione sull’annosa questione presenza nello stesso luogo di soldati imperiali e Jedi , aggravata dal fatto che i soldati imperiali sono su uno Star Destroyer lungo 900 metri e pesantemente armati e i Jedi  hanno con sè tutta la conoscenza della loro gente.

Milla sembra non comprendere la gravità della situazione e, mentre cerco di spiegarle per l’ennesima volta che, il suo schizzato avversario robotico è un insignificante nulla rispetto ad uno Star Destroyer, Eren-El urla a Milla: “Cosa hai fatto?!?!?!?” e poi effettua uno strangolamento di Forza di Milla.

Kyle gli punta immediatamente un arma addosso.

Lui lascia Milla, scossa ed evidentemente ferita, e se ne va dicendo: “Mi occupo io degli Holocron voi occupatevi dei pirati”.

Beh, certo, bisogna capirlo, vengono a svegliarti dal tuo decennale sonno criogenico, ti dicono che sono venuti a salvarti e poi chiamano l’Impero. E’ già un miracolo che la testa non gliela abbia staccato di netto.

Si, certo, il suo sguardo mentre effettuava la Stretta della Forza, però.

Ci intima di occuparci dei pirati e se ne va dentro la nave in cui lo abbiamo trovato e richiude usando la Forza il portellone che noi avevamo distrutto.

Ok, Sol-El era il gemello simpatico, e questo lo sapevamo già, ma il sonno non ha di certo migliorato il suo già splendido carattere, anzi.

I nostri feriti si curano con alcuni medikit ritrovati sulla Tentative e poi cerchiamo di capire da dove attraccheranno ed entreranno i pirati.

Decidiamo quindi di correre verso il punto di attracco delle nave pirata.

Chiediamo a C4-X0 di aprirci le porte: lui ce la fa ma ci dice che ci sono riparazioni che lui non riesce a fare per ridare energia a tutta la nave.

Raccogliamo 5 medikit ce li dividiamo: uno per uno.

Troviamo anche 2 granate ioniche che potrebbero non funzionare, al momento non riusciamo a capirlo.

Raggiungiamo un corridoio al fondo del quale c’è il portellone ingresso e incominciamo a disporci per tendere un agguato.

G4-B3 (detto Gaybe) ci comunica giovialmente via radio che sta entrando e ringrazia Milla per avergli regalato la “sua nuova nave”.

Io sto tipo già lo odio.

Ci facciamo due conti sulla capacità contenititva dell’YT-2400 e deduciamo che ci potranno essere una decina di individui.

Rimettiamo le maschere, sapendo che in quella zona c’è ancora il gas soporifero.

Chiediamo a C4-X0 di creare un percorso obbligato che porti i pirati verso di noi, bloccando le porte giuste.

Lui ci prova ma c’è un altro droide, immagino il simpaticone di G4-B3, che lo sta rallentando; Kyle e Tareb cercano di aiutarlo ma, all’improvviso, una scarica lo attraversa e, con un grido C4-X0, viene sbalzato contro la parete di fronte.

I primi pirati di G4-B3 si introducono nella Tentative.

C4-X0 è in avaria e Milla lo nasconde dentro un container coprendolo con alcune cose che trova lì dentro.

I pirati stanno usando una fiamma ossidrica per entrare nel magazzino in cui noi siamo nascosti dentro i container.

Entrano due pirati e uno dei due, varcando la soglia, comincia a sparare all’impazzata.

Nessuno di noi reagisce.

Entra anche l’altro con una seconda raffica ad altezza uomo ma, per fortuna, noi eravamo nei container.

Uno dei pirati viene verso il mio container lo apre ma io con un trucco mentale lo convinco che il container è vuoto.

Il trucco riesce con lui ma l’altro pirata mi vede e, urlando qualcosa di incomprenisibile, avverte il primo.

I due pirati puntano le armi contro di me.

Tareb e Kyle reagiscono fulminei e ne uccidono uno.

Milla prova a colpire l’altro ma lo manca.

Io provo a lanciarmi su di lui con la spada laser ma anche io lo manco. Decisamente non sono fatto per gli scontri corpo a corpo. Non ancora.

Lui mi spara a bruciapelo.

Osservo con orrore un buco su un fianco che mi fa maledettamente male.

Kyle, Milla e Pat21 lo uccidono.

Entrano due nuovi pirati, il primo mi spara addosso e, allo stremo delle forze, defletto il colpo, ma nulla posso contro il secondo che mi colpisce in pineo. Sono ferito gravemente, mi sento venire meno.

Binghal, con uno Schianto di Forza, balza fuori dal suo container e spara i due attaccanti contro il muro danneggiandoli ma non uccidendoli, ma intervengono di nuovo Kyle e Tareb, liquidandoli.

Raccogliendo le poche forze rimaste mi rintano in un container e Milla accorre cercando di curarmi con un Medipak.

Sto un po’ meglio e comincio a riprendermi. Continuo a restare nascosto cercando di entrare in contatto con la Forza.

Altri due pirati arrivano e uno lancia una granata a frammentazione.

Io, sentendo nella voce dei miei compagni rischio di un imminente disastro, esco dal mio rifugio e, grazie alla Forza, blocco la granata in aria e la lancio indietro.

Quella, tra lo stupore degli aggressori, si blocca a mezz’aria e ritorna verso di loro.

Cade pochi metri davanti a loro e, all’impatto con il suolo, esplode.

Attraverso il fumo prodotto dalla granata un pirata esce allo scoperto e ci spara addosso.

Il gesto del pirata ci coglie di sorpresa ma siamo tutti sotto copertura e non veniamo colpiti.

Kyle colpisce con un blaster il pirata in pieno che però non cade.

Questo tizio sarà un osso duro.

Il pirata, di risposta, spara a Kyle e lui si accascia gravemente ferito.

Si, decisamente, un osso duro.

Binghal usa nuovamente lo Schianto di Forza e ne uccide un altro, ma l’osso duro resiste.

Ne restano almeno 5 con lui.

Il pirata superstite vende cara la pelle.

Lo colpiscono nuovamente Binghal con la Spinta di Forza e Milla con il Blaster e, finalmente, muore.

Ne restano quattro.

G4-B3 (detto Gaybe) continua a canzonarci dagli altoparlanti della Tentative e, tra l’latro, ci dice di aver chiamato alcuni amici.

Sentiamo la Tentative scuotersi, barcolliamo.

C4-X0, redivivo, si collega e scopre che, dall’altro lato rispetto all YT-2400, si è agganciato un Firespray.

Firespray

Entriamo nell’area tra i due portelli dove sono attraccate le navi e, dal Firespray escono cinque pirati.

Quindi cinque pirati del Firespry, quattro dell’YT-2400, due piloti (almeno uno per nave) e il simpatico droide schiazzato e il contatore si riporta a dodici pirati.

Considerato come ci hanno ridotto i primi sei, la situazione non sta migliorando, no, non sta migliorando affatto.

Com’era già? Ah, si, la Forza è con me, ed io sono un tutt’uno con la Forza. La Forza è con me, ed io sono un tutt’uno con la Forza.

Con l’aiuto di C4-X0 cerchiamo di riattivare il gas soporifero. Dalla nave sentiamo una voce che dice: “Contromisure attivate, inizio conto alla rovescia”.

Intanto mentre i pirati dello Firespry si guardano intorno, penso che, se usciremo vivi da questa avventura, spiegherò il concetto di tattica al fratello scorbutico di Sol-El: maestro, guardiano, sentinella o asceta che sia non sta mostrando eccelse doti intellettive.

Si sarà pure appena svegliato da un sonno decennale ma con il suo aiuto, probabilmente saremmo già stati sull’YT-2400 al sicuro da qualche parte.

YT-2400

Mentre sono assorto in questi pensieri noto che due pirati vengono avanti e, anche grazie alla furia che sento nascere dalle mie considerazioni su Eren-El, pratico una Spinta di Forza su di loro per allontanarli ma la spinta è eccessiva e loro vengono entrambi uccisi.

Scendiamo nuovamente a dieci. Quindi siamo tornati al punto di partenza!

Milla ne colpisce un altro uccidendolo.

Nove.

Ne avanza un altro e mira sul droide, mancandolo.

Tareb avanza e ne uccide un altro.

Otto.

O la disperazione ci ha resi più forti o questi sono più deboli.

Milla passa il suo blaster a Binghal che ferisce l’ultimo.

Si, deve essere la disperazione, ora ci tocca anche passarci le armi. Dobbiamo trovare altri blaster.

Kyle avanza e uccide l’ultimo pirata.

Le stessa voce che aveva dato inizio al conto alla rovescia ci avvisa che le contromisure sono state disiniseriste.

Quindi niente gas soporifero, perfetto!

Deve essere stato quel maledetto G4-B3.

Voglio la sua testa come fermacarte.

Binghal raccatta due pistole blaster e me ne da una.

Era ora! Bravo Binghal!

Entriamo nel Firespray il pilota si trova al piano di sopra.

Firespray interni

C’è una scaletta che porta al piano superiore.
Salgono Kyle e Tareb e trovano un droide ai comandi.
Tareb gli spara alle spalle ma il droide non si disattiva, anzi, si volta e spara a Kyle.
Kyle lo colpisce una seconda volta e lui smette di funzionare.

G4-B3 ci riparla e ci ringrazia di essere caduti nella sua trappola.

Credo di avere un nuovo obiettivo di vita: voglio vederlo fondere.

In quell’istante le porte del Firespray si chiudono e un’esplosione distacca la nave dalla Torchlight.

Binghal scansa il droide distrutto e salta ai comandi.

Accorriamo tutti in cabina di pilotaggio e vediamo comparire sullo sfondo lo Star Destroyer.

Ora ci restano solo tante domande.

Il maestro Jedi si sarà nascosto bene?

Il Firespray sarà operativo?

Riusciremo a mantenere le nostre ragioni con l’Impero?

L’impero si accorgerà di noi e sarà tutto finito?

Ma soprattutto, dove troverò dell’acido per sciogliere “vivo” il buon G4-B3, detto Gaybe, in una pozza di metallo fuso?

G4-B3

 

Questo post è stato già caricato sul blog di Giobin dove potete trovare altre cose molto interessanti, andate a trovarlo! Si trova QUI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *